San Gennaro, la mitra torna, visitabile dal primo agosto al Duomo

Torna  a Napoli la Mitra di San Gennaro, parte del Tesoro di San Gennaro esposto a Roma e a Parigi. Sarà in mostra a Napoli dal primo agosto 2014 per 50 giorni al Duomo, grazie alle speciali teche donate dai Musei di Parigi.

La mitra è tempestato di 3964 pietre preziose ed è stato sistemato al suo posto, nella nuova teca alla presenza del Direttore del Museo di San Gennaro, Paolo Iorio e del Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris.

San Gennaro è il santo cattolico più famoso e conosciuto nel mondo. Il Tesoro a bordo di un blindato è stato ‘scortato’ fino al Banco di Napoli, anche con un elicottero, ed è arrivato nel centro cittadino.

Le esposizioni del tesoro che vengono fatte all’estero hanno ripercussioni positive anche a Napoli: “Dobbiamo continuare – ha detto il direttore Iorio – in questo progetto che mira a diffondere la cultura napoletana. San Gennaro e il suo tesoro – ha aggiunto – non sono solo un patrimonio artistico e culturale della città, ma sono testimonial di Napoli nel mondo“.

 

Ci sono state tre mostre con gli oggetti del Tesoro di San Gennaro, patron della città partenopea, a Roma, Parigi e Belo Orizonte, in Brasile. Le presenze registrate sono state 600mila. Il Museo di San Gennaro ha avuto un incremento di 5mila visitatori di nazionalità francese. “Oggi – ha sottolineato il sindaco de Magistris – è una giornata storica per la città perche’ San Gennaro con il suo tesoro sono il nostro presente, la nostra storia, le tradizioni. Questo museo – ha aggiunto – rappresenta Napoli e la sua comunità“. Il sindaco ha scritto sul libro delle dediche: “Oggi è un giorno indimenticabile per la città di Napoli, il nostro tesoro, la nostra storia, il nostro futuro“.

mitra-san-gennaro

La Mitra pezzo pregiato in mostra nel Museo di San Gennaro sarà visitabile dal prossimo primo agosto per 50 giorni. I tesori del Museo costituito di 21.612 oggetti esposti, si sono arricchiti di un Bastone episcopale e di un’acquasantiera ottocentesca. Fanno parte del Tesoro di San Gennaro, un busto reliquiario in oro e argento,  rivestito di una ricca casula con pietre preziose e smalti con l’araldica degli angioini. Tra le dieci meraviglie del Tesoro c’è appunto il copricapo o mitra, di oro e argento, realizzato dall’orafo napoletano Matteo Treglia dopo un anno di lavoro, fu consegnato nel 1713, con circa 3694 pezzi tra diamanti, smeraldi e rubini.

Reale cappella del tesoro di San Gennaro ubicata all’interno del duomo di Napoli.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *