Pontile di Bagnoli riapre dal 28 giugno 2014

Il Pontile di Bagnoli incombe sull’acciaieria recuperato a passeggiata amena dà la sensazione di camminare sull’acqua e mostra panorami che avvicinano le coste.

Il pontile di Bagnoli sito a Coroglio riapre il 28 giugno 2014, dopo il fallimento della società Bagnoli Futura, che ne aveva la gestione e che lo aveva inaugurato nel 2005. Al suo posto subentra il Comune di Napoli, che rispetterà i seguenti orari, dalle ore 8.00 alle ore 19.00 grazie all’impiego dei lavoratori socialmente utili.

Poche scale e siete in cima al pontile, che viene utilizzato come pista da jogging, se vi affacciate, potrete vedere anche l’Arenile di Bagnoli, struttura balneare e discoteca di sera per i giovani.

pontile-nord-bagnoli-coroglio

In lontananza La Città della Scienza, ricostruita dopo l’incendio doloso del marzo del 2013 ed in lontananza Nisida.

Il pontile lungo 900 metri ci permette di ammirare le isole di Ischia, Capri e Procida. E poi se volgiamo lo sguardo dal lato opposto ammiriamo Pozzuoli, con il Rione Terra, riaperto al pubblico recentemente. Il pontile quando era attiva l’acciaieria dell’Italsider era utilizzato per l’attracco delle navi che portavano carbone-coke e ferro. A metà del percorso del pontile possiamo vedere una cabina di scambio che serviva il collegamento con l’altoforno e che potrebbe diventare un punto di ristoro.

Alla fine del pontile è la rosa dei venti sul pavimento ed infine un ultimo sguardo dalla parte terminale della passerella. Questa è la parte finale che chiamano Isola. Ai due lati lungo l’intero percorso la ringhiera che corre parallela. Il Pontile rappresenta la passeggiata a mare più lunga d’Europa.

Come arrivare al Pontile di Bagnoli: 

Ferrovia Cumana: stazione di Bagnoli 500 metri a piedi verso il mare

Autobus: C1 per capo Posillipo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *